Logo
slide interna5

Obsolescenza programmata: Samsung e Apple multate per milioni di Euro

Obsolescenza programmata: tanti ne parlano ma poco è stato fatto finora per stabilirne il reale impatto sulla vita di chiunque usi dispositivi elettronici e digitali. Grazie alle Antitrust Authority, però, qualcosa inizia a muoversi.

Ma l'Antitrust cos'è esattamente? In Italia è l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), che si occupa di tutelare la libera concorrenza tra le aziende e i consumatori, spesso vittime di pubblicità ingannevole e pratiche commerciali scorrette. L'obsolescenza programmata è stata per molto tempo considerata un argomento al limite della fantascienza in quanto molto difficile da provare e certificare, ma negli ultimi anni sta ottenendo sempre più credito presso i consumatori e gli enti internazionali di tutela. In sostanza, si tratterebbe di una pratica scorretta da parte delle aziende per accelerare la sostituzione dei prodotti "programmando" la loro rottura, il loro malfunzionamento o rallentamento. Hai comprato un PC nuovo? Oggi ti sembra una scheggia, ma dopo centinaia di aggiornamenti software ufficiali che dovrebbero renderlo più sicuro e veloce, te lo ritrovi più lento e pesante. Hai risparmiato per acquistare uno smartphone top di gamma con caratteristiche che, sulla carta, potrebbero garantirti di usarlo per oltre dieci anni? Dopo cinque, fa già fatica ad aprire le stesse app che hai sempre usato e aggiornato sin dal primo giorno.

Nell'era digitale, dove tutto è programmabile e gestibile via software, "ordinare" ad un dispositivo elettronico di sovraccaricarsi, rallentarsi o fare più calcoli del dovuto è un gioco da ragazzi. Lentamente i consumatori si sono abituati nel tempo all'idea di dover anticipare sempre di più l'acquisto di nuovi dispositivi per continuare semplicemente a fare quello che hanno sempre fatto e che, da un certo momento, non possono più fare come prima. Certo, l'usura dei componenti elettronici e l'incuria degli utenti esistono e hanno un certo peso nella scarsa longevità dei prodotti. Ma quando uno smartphone o un tablet vengono tenuti costantemente puliti a livello software e usati con cura, è impensabile che perdano le loro funzioni per un vezzo delle case produttrici, un aggiornamento pachidermico o le esigenze delle multinazionali di spingere nuovi prodotti.

obsolescenza programmata

Come è noto, Apple e Samsung si contendono da sempre il primato nel settore degli smartphone e dei dispositivi multimediali e non sono immuni dalle accuse di rendere volontariamente obsoleti i loro prodotti tramite aggiornamenti o cattive politiche di supporto dei modelli non più attuali (la frase "Ci dispiace, il suo smartphone è troppo vecchio per essere riparato dal nostro centro assistenza" è un tormentone sempre più diffuso). Battendo sul tempo i colleghi di tutto il mondo, l'AGCM ha recentemente sanzionato Apple e Samsung con multe rispettivamente di 10 e 5 milioni di Euro per aver prodotto aggiornamenti che hanno provocato gravi disfunzioni e riduzioni di prestazioni in alcuni dispositivi, spingendo di fatto i consumatori a sostituirli prima del tempo. Benché le cifre siano poca cosa in confronto al fatturato anche solo giornaliero di questi colossi, è un passo importante che segna un "punto di non ritorno" nei confronti dell'obsolescenza programmata, ormai certificata da sentenze autorevoli e motivate. Samsung ha già annunciato di voler ricorrere in appello contro la decisione dell'Autorità contestandone le accuse, ed è probabile che Apple faccia lo stesso: speriamo che questa piccola/grande battaglia legale porti alla scrittura e all'approvazione di leggi più precise e mirate a livello globale, che possano fungere da primo passo verso un (lento) cambiamento virtuoso del mercato tecnologico.

Sei stanco dell'obsolescenza programmata Samsung? Hai un iPhone con qualche anno sulle spalle e l'obsolescenza programmata Apple per te è una tragica realtà? È possibile ottenere il massimo anche da smartphone, computer, tablet e dispositivi multimediali usati e ricondizionati spendendo la metà. Contattaci ora, il nostro team di esperti informatici è a tua disposizione per ogni tipo di consulenza!

  • CONTATTACI

    CONTATTACI

    Via Buonarroti 19 20082 BINASCO (MI) - Tel 02.899.26.755 - Fax 02.32066610

    Benvenuto nel sito del GRUPPO DIGI, qui potrai trovare i servizi che cerchi!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Termini e condizioni captcha